giovedì 17 aprile 2008

Berlusconi in politica estera

Due giorni fa Berlusconi ha detto che Israele è l'unica democrazia mediorientale. Un lapsus che mi spaventa un po'. So già che mi innamorerò della politica estera del Cav ma a parte il fatto che anche in Iraq c'è una democrazia, il problema è che la democrazia è anche in Palestina. Hamas è stata eletta, mica ha assalito i palazzi d'inverno e il problema è proprio questo. Occhio, Cav.

2 commenti:

stefano1776 ha detto...

Condizione sufficiente per una democrazia è l’elezione? Tutto qui, non c’è altro di fondamentale? Opposizione, separazione dei poteri, stato di diritto, tutela delle libertà sono solo accessori ? Se la versione base esce dalla fabbrica fornita solo di elezione ne consegue che il Terzo Reich era una macchina democratica

Demonio Pellegrino ha detto...

Hai ragione. Arrivare democraticamente al potere non vuol dire nulla. Vedi il caso di Hitler, che le elezione le vinse in coalizione con i nazionalisti.

Detto questo, il senso di quello che dice e' chiarissimo. E difficilmente confutabile.