martedì 18 dicembre 2007

Il caso Speciale

Ci sono delle porcate di cui preferisco non parlare in questa storia, perché spero di scriverne in altro loco. Però, se vogliamo riassumere quello che è successo ieri, possiamo riassumerlo così: Il generale Speciale, che non era più generale del Gdf perché in pensione ma che comunque resta generale, si dimette dal comando generale della guardia di finanza seppur, il comando generale della guardia di finanza, sia presidiato da un altro generale: generale D'Arrigo, la cui nomina è arrivata dopo la cacciata del generale Speciale. Speciale, dunque, si dimette da un posto che in realtà non occupa. E' come se io domani scrivessi a Napolitano motivando, con dolore, la "mia scelta con la quale auspico di porre fine a una inutile e vergognosa polemica", ragione per la quale, infatti, mi dimetto dalla presidenza degli Stati Uniti. La cosa più bella, però, è che il governo, cioè Padoa-Schioppa, quelle dimissioni le ha accettate. Geniale, no?

9 commenti:

loscho ha detto...

Chi è che diceva POLTIGLIA ITALIA?

Jeeves ha detto...

Una piccola differenza: Speciale era il comandante della GDF ed è stato destituito in modi (tralascio le ragioni) tali che il TAR non ha potuto far altro che rimetterlo a quel posto. Lui, riottenuta così una parvenza di onorabilità, ha pensato bene di non tirare ulteriormente la corda e, con un colpo (?) ad effetto si è dimesso dal comando della GDF rivolgendosi al Presidente, che è pur sempre il Comandante in Capo delle Forze Armate. Tu non sei mai stato presidente USA e non sei mai stato rimosso da quel posto in modi non ortodossi. Potrebbe essere una gran perdita per gli USA, ma questa è un'altra storia. Come la storia che parlerà di cosa abbia effettivamente combinato Speciale per essere trattato così.

Claudio Cerasa ha detto...

Era una forzatura, claro. Io sono convinto che non sia stato dimostrato che Speciale abbia fatto nulla. Ma nulla che non sia al massimo peculato, come scrive Giacalone. Il problema è che gli unici che hanno fornito una spiegazione plausibile per la cacciata di Speciale, più che Visco, più che Prodi e più che Padoa-Schioppa, è stato Giuseppe D'Avanzo. Tutto qui, però Speciale resta un personaggio davvero, si può dire?, buffo.

Anonimo ha detto...

l'avranno cacciato perché ha usato il vivavoce quando parlava con visco al telefono?

as

Johnny Durelli ha detto...

D'Avanzo? D'Avanzo? D'Avanzo? Eddai, Cla': D'Avanzo è ormai così sfacciatamente di parte che ogni suo articolo perde automaticamente, almeno per me, ogni supposta verità.
Quanto al resto, credo che la morale della favola sia che il Governo ci ha rimediato l'ennesima brutta figura.

Claudio Cerasa ha detto...

Forse non sono stato chiaro. Intendevo dire questo: il governo, che ha perso la faccia in questa storia, non ha trovato un ragionevole ragionamento per spiegare perché lo ha cacciato, questo generale birbantone. Tanto è vero che la motivazione più forte per la cacciata di Speciale è stata data da un giornale e da un giornalista, non da un esecutivo o da un ministro.

Johnny Durelli ha detto...

Allora chideo venia. Avevo inteso la cosa nel senso sbagliato. Pardon.
PS: di conseguenza, però, sei d'accordo con me?

andrea ha detto...

Non è esattamente come la descrivi tu. Purtroppo il TAR ha dato ragione a Speciale che aveva presentato ricorso. E a qeusto punto se Speciale non si fosse formalmente dimesso, le dimissioni le avrebbe dovute dare il ministro dell' economia, che onestamente trovo molto piu buffo.
Non trovi curioso che un organo di stato indipendente come la magistratura accolga un ricorso contro un governo? forse il comportamento tenuto da Visco e Padoa Schioppa non era molto lineare? Bah l' unca cosa certa è che Speciale presentando le dimissioni (non ci vedo nulla di strano, la sentenza del TAR lo aveva reintegrato al comando della gdf,avrebbe dovuto solo essere ricollocato in servizio e riprendere il comando..)ha fatto un favore al governo, togliendogli dalle mani l' ennesima patata bollente.

Claudio Cerasa ha detto...

Sul principio siamo d'accordo, in realtà però sulla forma non tanto. Speciale aveva già ricevuto la liquidazione per essersene ito via dall Gdf, quindi le sue dimissioni sono come le mie dimissioni da presidente degli Stati Uniti