lunedì 6 ottobre 2008

In vista della manifestazione del 25 ottobre

Riporto il pensiero di un importante signore di sinistra, che Veltroni conosce bene e con cui ho preso un boccone oggi: "Il problema della manifestazione che il Pd organizzerà a fine ottobre contro il governo di Berlusconi è che, a conti fatti e pensandoci bene, che cazzo abbiamo da protestare?".

5 commenti:

Vincenzo ha detto...

Beh... nn so .... la riforma giustizia e della scuola, il fatto che abbiamo un ministro che sul C.V. può sottolineare parole che finiscono con "ara" o "ana" e un altro che fa parte di un partito che invita a pulirsi con la bandiera o che alza il dito medio o che invita all'odio verso i diversi, o che ne so, ma dico per dire, si protesta contro una farsa polulista sull'Alitalia, sul cazzo di ponte dello stretto quando la Salerno R.c. fa ridere i polli, o, sempre per dire, 10 processi e assolto in due, in due prescrizione e 5 depenalizzazione del falso commesso (autodepenalizzazione).... e poi ce ne sanno altre... se vuoi te le dico

Anonimo ha detto...

Oppure si può lamentare del fatto che il 60% degli italiani ha cieca fiducia nel governo e ne ha pieni i coglioni degli pseudointellettuali liberal che credono di essere in possesso della verità in quanto tale.
Federico

Demonio Pellegrino ha detto...

vincenzo, se hai altre banalita' sarei curioso di sentirle. perche' non protestare anche contro il fatto che hanno ripulito napoli (per quanto sia ripulibile?)

Credo che il tipo con cui hai parlato, Cerasa, abbia molto ragione. non credo che un governo veltroni avrebbe fatto le cose in maniera molto diversa, tranne la scuola, dove non avrebbe fatto nulla.

Anonimo ha detto...

Ma più che protestare contro il governo Veltroni vuole far vedere che ce l'ha più duro di Dipietro.
Chiaramente Dipietro dirà che Veltroni è ancora un moscio oppositore al massimo è diventato un semiduro. Che spettacolo!

Anonimoveneziano

Johnny Durelli ha detto...

Assolutamente d'accordo col tuo commensale. Peraltro, non mi pare che Vincenzo abbia scritto solo banalità. Non solo, almeno. Penso a CAI e Alitalia e al ponte sullo Stretto, tanto per dire.