lunedì 3 settembre 2007

Michael Moore

Nell'ultimo film di Michael Moore, Sicko, Michael Moore (tra le tante cose, alcune interessanti altre terribilmente propagandistiche) spiega che i terroristi pericolosi spietati fondamentalisti e distruttori delle torri gemelle (quelli di Al Qaida), a Guantanamo, vengono trattati con i guanti di velluto, vengono fatti accomodare in celle comode comode, hanno a disposizione alcuni spazi all'aperto per giocare a calcio (e anche a basket) e hanno anche gli ospedali "migliori di quelli americani standard" (nel film si dice più o meno così) tanto che Moore decide di portare qui alcuni americani di cui lo stesso Moore racconta le rispettive storie sanitarie. (Poi a Guantanamo Moore non riuscirà a entrare e porterà i suoi ospiti in un ospedale turistico di Cuba, cercando di convincere il gentile spettatore che gli ospedali cubani sono tutti così meravigliosi come quello dove Moore ambienta le ultime scene del suo film. Peccato che Cuba si trovi, come qualità sanitaria e ospedaliera (se proprio vogliamo dirla tutta), due posizioni al di sotto degli stessi Stati Uniti. Peccato che Moore si dimentichi di ricordare che i cubani non sono turisti e che i cubani si curano negli ospedali non turistici in giro per le città, che di norma non hanno il televisore e non hanno i raggi x e non hanno tutte quelle belle cose che Moore mostra nel film). Ma come? Non li frustavano a Guantanamo? Non li facevano girare con queste tute e poi li picchiavano e li umiliavano? Non erano totalmente assenti i diritti umani? Non era come Abu Grahib? Stronzate. Come al solito aveva ragione Mark Steyn.
Ah, parentesi. Ma nel film precedente (Fahrenheit 9/11), Moore non ci spiegava che praticamente i terroristi non esistono e che, sostanzialmente, l'Undici settembre era una mezza bufala con gli americani compromessi con i Sauditi e bla bla bla. E ora che fa? Comincia a dire che i terroristi sono cattivi cattivi? Lui? Lui che diceva che tutta una balla, che gli americani sapevano tutto e bla bla? A me sembra da pazzi, poi fate voi.

2 commenti:

Demonio Pellegrino ha detto...

Guarda guarda tu sei il primo che mi fa notare questa cosa. Di solito in tutti i commenti apparsi su Sicko su tutti i giornali non si parla minimamente della prigione di Guantanamo e di come sono trattati bene i cattivoni la' dentro.

Guarda guarda.

Adesso posto un link al tuo articolo...

Manuel ha detto...

ah..sempre ia lodato..finalmente un blog italiano..m'ero rotto il pene a scrive in inglese..grazie!vuoi scambiare i link?
http://irriducibili1987.blogspot.com
manuel
p.s.rispondi sul mio grazie,,,