giovedì 30 agosto 2007

Il Foglio. "Al “giovane” Adinolfi manca l’idea per contare più del Big Mac"

http://cerazadeallegati.blogspot.com/2007/08/il-foglio-al-giovane-adinolfi-manca.html

5 commenti:

Marcoaurelio ha detto...

e di chi sarebbe la colpa se "Adinolfi fa meno scalpore di una medusa o di un Big Mac"?

Claudio Cerasa ha detto...

Di chi sarebbe? Il mio parere vale quello che vale, però in fondo Mario Adinolfi dovrebbe capire che se nessuno si occupa più di tanto di lui, forse è perché da uno come Adinolfi (che comunque con la rete ci si fare e che davvero ha fatto un sacco di cose interessanti, come spiegavo nell'articolo) ci si aspettava qualcosa di clamoroso. Mi spiego. Se avesse avuto delle idee rivoluzionarie e se fosse riuscito a promuoverle in maniera geniale, sono sicuro che i tiggì e i giornali avrebbero parlato di lui un po' più spesso e con un po' più, diciamo, di “serietà”: cioè con meno ironia. Solo che, lo dico da lettore dei giornali, Marione si è mosso non benissimo e l'idea che lui ha dato di se stesso (purtroppo l'immagine conta tanto tanto tanto per un “outsider” e scrivere tutte quelle lettere stizzite ai giornali che hanno parlato di lui non aiuta "l'immagine") è quella di uno che cerca di piazzarsi in "quota" giovane, che si incazza se qualcuno lo critica (un sorriso o una battuta sarebbero molto più producenti) e che avrebbe solo un modo per far passare le sue idee (a prescindere poi dal contenuto): quella di promuoverle in maniera non nuova (cioè con la rete) ma in maniera rivoluzionaria (i soldi sono un discorso a parte, anche se sono pochi qualcosa la si potrebbe anche inventare). Ma se si parla di Big Mac più che di Adinolfi significa che Marione ha sbagliato davvero completamente il modo di fare comunicazione. Ed è un peccato, ha perso una grande occasione.

Marcoaurelio ha detto...

grazie per la precisazione

Anonimo ha detto...

secondo me l' idea c' è ed è sconvolgente solo che non la capite:come dire: mi sta passando affianco una strega o un angelo ma non la/lo riconosco perchè pregiudiziosamente credo che debba volare/avere la ali
talentosprecato.ilcannocchiale.it

Demonio Pellegrino ha detto...

Bah, a me Adinolfi ha sempre dato un po' l'impressione di un falso giovane gia' vecchio, tipo Letta per intenderci. E il tuo articolo che ho letto l'altro giorno mi ha confermato la mia impressione. Non sapevo che Adinolfi avesse gia' fatto tutta quella roba li'.

Ah, non c'entra nulla, ma l'idea del blog con gli allegati e' molto intelligente.